Radiologia Medica Digitale

L’Ambulatorio Radiologico Messana s.r.l. ha una tradizione di oltre 60 anni.
Le attrezzature sono state continuamente rinnovate per essere allo stato dell’arte (vedi attrezzature).
Della Radiodiagnostica sono incaricati il Direttore Tecnico Dott.ssa Carmen Colacci, le dottoresse Marta Vinciguerra, Isabella Reitano e Valentina Pulcinelli ed il Dott. Stefano Fierro, con la consulenza scientifica del Prof. Antonio Leccisotti.
Tutti gli esami vengono eseguiti esclusivamente con metodica digitale per ridurre la dose di esposizione e sono prescrivibili in accreditamento con il S.S.R. secondo il nomenclatore vigente.

Radiodiagnostica polmonare, scheletrica ed addominale
I tradizionali esami radiologici costruiscono il primo approccio diagnostico in gran parte degli eventi morbosi, particolarmente nella patologia flogistica e traumatica del torace, della colonna vertebrale e degli arti.
Lo studio diretto dell’addome è indicato alla ricerca di calcoli epatici o renali radiopachi e di livelli idro-aerei in caso di occlusione intestinale.
Gli esami dell’esofago e dell’apparato digerente per via orale possono integrare o sostituire le indagini endoscopiche nello studio di malattie infiammatorie, ulcerative o neoplastiche, nella ricerca dell’ernia iatale, di formazioni diverticolari, ecc.

Cranio e Seni paranasali (esami tradizionali e T C a bassa dose)
Le proiezioni occipito-buccale, frontale e laterale, eseguite preferibilmente in ortostatismo costituiscono l’esame di screening per la ricerca della sinusite e di altre patologie delle ossa craniche e del massiccio facciale.
Uno studio accurato dei seni paranasali, delle ossa nasali e del massiccio facciale può essere eseguito solamente con la Tomografia computerizzata; il nostro apparecchio T C NEWTOM VGi CONE-BEAM VOLUMETRICO permette con un’unica esposizione di pochi secondi di ottenere immagini assiali, coronali, sagittali e ricostruzioni 3D di altissima qualità diagnostica, con una dose di radiazioni estremamente ridotta ed inferiore rispetto alle TC multislice ed alle tradizionali radiografie.
La T C con metodica cone-beam è raccomandata dall’American Academy of Oral and Maxillofacial Radiology (AAOMR).

Colonna sotto carico
L’esame della colonna in ortostatismo viene effettuato soprattutto per la valutazione della scoliosi poichè consente di misurare oltre agli angoli di curvatura della colonna anche l’eventuale dislivello del bacino. Questa indagine, praticata con metodica digitale con cassetta di grande formato è indicata anche per l’analisi posturale in pazienti con dismetria degli arti o affetti da sindrome disfunzionale delle A.T.M.

Arti inferiori sotto carico
L’esame del bacino, degli arti inferiori e delle ginocchia in ortostatismo, eseguito con metodica digitale con un’unica esposizione, è importante nella ricerca delle dismetrie (spesso un arto è più lungo dell’altro) e nei conflitti femoro-rotulei.
E’ particolarmente indicato per lo studio di pazienti che debbono eseguire o hanno già eseguito interventi di protesi delle anche o delle ginocchia e per l’analisi posturale in pazienti affetti da sindromi disfunzionali delle A.T.M.

Mammografia
La mammografia digitale a basso dosaggio è considerata attualmente il mezzo diagnostico più affidabile per la diagnosi precoce del tumore al seno.
Consente di visualizzare noduli molto piccoli e non ancora rilevabili palpatoriamente con un’accuratezza diagnostica superiore all’80%.
Nelle pazienti più giovani la mammografia dovrebbe essere eseguita preferibilmente tra il 4° e il 12° giorno del ciclo mestruale poichè, essendo la mammella meno congesta, consente un esame più accurato e meno fastidioso.
Si consiglia di eseguire la prima mammografia a partire dai 35-40 anni. La frequenza deve essere ogni 12-18 mesi in relazione alle caratteristiche della mammella, alla storia clinica ed alla familiarità.
E’ utile completare l’esame mediante studio ecografico, particolarmente nei soggetti in età fertile, in tal modo l’accuratezza diagnostica è superiore al 90%.

Ortopanoramica
La rappresentazione in una sola pellicola delle arcate dentarie superiore e inferiore è utile sia per un generico controllo sia per la valutazione prima e durante i trattamenti odontoiatrici.[vedi radiologia odontoiatrica digitale]

Telecranio
Il telecranio è un esame richiesto dagli odontoiatri per poter eseguire uno studio cefalometrico.
Consente di valutare i tipi facciali, le caratteristiche di crescita, i rapporti dei mascellari e dei denti, le caratteristiche dei tessuti molli e il profilo del viso.
E’ indicato anche per lo studio delle adenoidi e della sella turcica.[vedi radiologia odontoiatrica digitale]

Tomografia individualizzata e T C NewTom VGi cone beam delle A.T.M.
Sono indicate nello studio delle sindromi disfunzionali delle articolazioni temporo-mandibolari e nelle nevralgie del trigemino.
Consentono un’accurata analisi delle alterazioni ossee e dei rapporti fra il condilo mandibolare e la cavità glenoide del temporale a bocca chiusa ed aperta.[vedi radiologia odontoiatrica digitale]

Mano e polso per età ossea
In età pediatrica lo studio dei fenomeni d’accrescimento è indicato in quanto molte malattie comportano un arresto, un rallentamento o un’accelerazione della maturazione scheletrica.
L’indagine è importante nell’inquadramento di sindromi disfunzionali ormonali e viene richiesta anche dall’ortodontista per la programmazione delle terapie sulla base dell’andamento dello sviluppo osseo e del picco di crescita.